Cerca nel blog o nel web o tra i Preferiti di Società Civile

sabato 31 dicembre 2016

www.PacotVideo.it, Sponsor Ufficiale del blog



Nei dettagli il "Servizio Video Matrimoniale" e il "Servizio Fotografico" della PacotVideo 

Parte della Produzione video più recente è possibile visionarla, commentarla e scaricarla su YouTube - Dailymotion - Vimeo, sulle pagine di Facebook e di Google Plus e su Twitter.

La rivista MilleCanali (11-2007), incuriosita dalla attività su internet della PacotVideo, ha dedicato due pagine al titolare Vincenzo Cicconi. ( Per saperne di più ....

 Il 1 dicembre 2009 è nei giorni a seguire la PacotVideo è stata al centro delle cronache per aver realizzato il fuorionda di Fini. 

Il 23 Dicembre 2010 al XV° Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica "Gianni Di Venanzo" è stato premiato con una Targa con la seguente dicitura: "A Vincenzo Cicconi che con abile tecnica e sensibilità ha filmato eventi storici e documentari d'arte dei nostri territori". 

Questo sono i blog gestiti dalla PacotVideo: 
1 - Blog Pacotvideo 
2 - Blog Città di Teramo 
3 - Blog Pensieri Teramani su Blogspot 
4 - Blog Video Londra 
5 - Blog Società Civile di Teramo   
6 - Blog Resistenza Teramana   
7 - Blog Sposi Teramani   
8 - Blog Il Video Matrimoniale   
9 - Blog Servizio Fotografico Matrimoniale

... e dal 27-01-2013 è gemellato con il blog Paesaggio Teramano 

venerdì 28 ottobre 2016

Uno Stato che uccide non è il nostro Stato

In occasione della 20° edizione del Premio Paolo Borsellino c'è stato un incontro pubblico, presso il circolo Arci Officine Indipendenti, con Ilaria Cucchi, sorella del giovane romano morto mentre era in attesa di giudizio presso il Carcere di Regina Coeli nell’ottobre del 2009.


L'incontro dibattito "Uno stato che uccide non è il nostro stato" ha visto la partecipazione, di Ilaria Cucchi, di Fabio Anselmo (avvocato della famiglia Cucchi) e di Guido Magherini (papà di Riccardo, un'altra vittima dello stato).


A presentare la manifestazione Leonardo Nodari, organizzatore del suddetto Premio Borsellino



Fabio Anselmo, avvocato della famiglia Cucchi è uno degli avvocati più noti d’Italia.

In occasione della 20° edizione del Premio Paolo Borsellino c'è stato un incontro pubblico, presso il circolo Arci Officine Indipendenti, con Ilaria Cucchi, sorella del giovane romano morto mentre era in attesa di giudizio presso il Carcere di Regina Coeli nell’ottobre del 2009


Fabio Anselmo è un legale che difende le vittime degli abusi compiuti dalle forze dell’ordine scrivendo la storia dei diritti civili, dei diritti dell’individuo.

E’ riuscito a lasciare un segno e a fare scuola facendo bene il proprio dovere.

Ha molti nemici tra chi invece questo “dovere” lo fa male o non lo fa. con il proprio lavoro, ha insinuato nella mente di molti, della maggioranza, il dubbio che al nostro ordinamento manchi qualcosa di fondamentale: il reato di tortura.


Intervento di Guido Magherini, padre del il quarantenne fiorentino deceduto nella notte tra il 2 e 3 marzo 2014 durante un arresto in una strada del centro di Firenze.
Il Tribunale di Firenze ha condannato tre carabinieri imputati per omicidio colposo nell'ambito del processo per la morte di Riccardo Magherini.

Il giudice, nel dispositivo, spiega infatti che i tre carabinieri una volta giunti sul posto, "dopo averlo non senza difficoltà immobilizzato e ammanettato" hanno causato la morte di Magherini tenendolo "prono a terra", in "situazione idonea a ridurre la dinamica respiratoria" per un tempo di almeno un quarto d'ora.

sabato 7 novembre 2015

Premio Borsellino 2015 - 17 - Lo Voi Francesco

Video con la premiazione di Francesco Lo Voi, Premio Paolo Borsellino 2015 per la legalità.
Per la sua lotta per una nazione più giusta, più libera, più civile, più bella condotta ispirandosi agli stessi principi e agli stessi valori che hanno animato la vita di Paolo Borsellino.
Per aver raccolto e dato continuità alla diffusione della cultura della legalità, attivata daPaolo Borsellino e Giovanni Falcone
Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)


Procuratore della Repubblica di Palermo. Dal 1990 è stato Sostituto Procuratore a Palermo, entrando a far parte della Direzione Antimafia fin dalla sua costituzione e lavorando sia con Giovanni Falcone che con Paolo Borsellino.

Consapevole dei grandi sacrifici che comporta una lotta così dura, a rischio della sua vita dalla testimonianza di Falcone e Borsellino ha ereditato il suo impegno, credendo, da magistrato, che per capire e combattere il fenomeno della criminalità organizzata occorra anzitutto rendere conscia la sensibilità collettiva del suo radicamento, della moltitudine delle forme con le quali si manifesta e si insinua nelle realtà locali, grazie alle quali riesce ad assumere quella portata nazionale.

La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.

Premio Borsellino 2015 - 16 - Cardella Fausto

Video con la premiazione di Fausto Cardella, Premio Nazionale Paolo Borsellino 2015 per la legalità.
Per essersi ispirato agli stessi valori che hanno animato la vita di Paolo Borsellino.
Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)



Magistrato siciliano è una delle toghe più apprezzate in Italia.
Dopo via d’Amelio ha indagato sulle stragi del ’92 e, con altri magistrati, ha arrestato gli assassini di Giovanni Falcone.
Dal 2012 è procuratore capo della Repubblica dell’Aquila e della Direzione distrettuale antimafia abruzzese.

La sua è una vita spesa per la giustizia.

Conduce una lotta quotidiana e nobile contro l’infiltrazione delle mafie nella nostra regione, contro la corruttela diffusa e il silenzio complice.

Con il suo impegno concreto nella società, con la forza delle idee per portare sempre avanti in suo impegno di giustizia, per costruire un futuro migliore.

Per tutti.

I suoi successi operativi susseguitisi ed il suo impegno danno concretezza alle speranze di legalità, di sviluppo e di convivenza degli uomini onesti che guardano alle istituzioni con fiducia.

La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.

Premio Borsellino 2015 - 15 - Lepore Giovandomenico

Video con la premiazione di Giovandomenico Lepore, Premio Nazionale Paolo Borsellino 2015 per la legalità.
Per il suo impegno civile nel divulgare i valori positivi della legalità nel nome di grandi valori come responsabilità individuale e senso del dovere

Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)


Procuratore capo di Napoli fino al 2011.
E’ stato il “segugio dei boss” camorristi coordinando con professionalità e successi indiscutibili il pool di magistrati contro la camorra e casalesi.

Sotto la sua guida non solo si è articolata la strategia che ha stroncato i casalesi e ha domato la faida di Scampia.

Ma sono aue anche le inchieste su Calciopoli, P4, fino a quelle sull’emergenza rifiuti e la terra dei fuochi.

Una vita trascorsa a combattere le cosche camorristiche e la criminalità economica e politica attraverso il lavoro duro negli scomodi Palazzi di Giustizia.

Nella sua vita come nel suo ultimo libro, con la sua testimonianza denunciaa che fra legalità e illegalità non esiste equidistanza.
O si sta da una parte o dall’altra.

La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.

Premio Borsellino 2015 - 14 - Pirozzi Nico - Io non taccio

Video con la premiazione del giornalista e scrittore Nico Pirozzi, Premio Borsellino 2015 per il giornalismo.
Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)



Sono centinaia i giornalisti e i blogger che, ogni anno, subiscono minacce e intimidazioni in Italia, a causa di inchieste coraggiose, che senza censure raccontano di verità scomode, spesso inconfessabili.
A mettere fortemente a rischio uno dei diritti fondamentali della nostra democrazia, la libertà d’informazione, non è solo la criminalità organizzata, ma anche chi, istituzionalmente, dovrebbe tutelarne il corretto esercizio.

 Il libro “Io non taccio; l’Italia dell’informazione che dà fastidio” racconta la storia di otto cronisti italiani che hanno divulgato storie scomode che hanno coinvolto politici, imprenditori e mafiosi delle proprie città e che per il loro lavoro sono stati minacciati di notte, intimiditi e vessati da querele temerarie e richieste di risarcimenti astronomici.

Otto storie, raccontate in prima persona da chi è stato vittima del prepotente di turno, tratteggiano i confini di un Paese, che da Nord a Sud, resta ancora lontano da potersi definire realmente immune da certe forme di sopraffazione, repressione e vessazione.

Otto voci, quelle degli autori Federica Angeli, Giuseppe Baldessarro, Paolo Borrometi, Arnaldo Capezzuto, Ester Castano, Marilù Mastrogiovanni, David Oddone, Roberta Polese dietro le quali non è raro trovare il volto di un lavoratore precario.

La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.

Premio Borsellino 2015 - 13 - Dolce Salvatore

Video con la premiazione di Salvatore Dolce, Premio Borsellino 2015 per la legalità.
Per aver resistito alle giuste e umane paure e, con la tenacia sua e dei suoi collaboratori, contribuito ogni giorno concretamente alla costruzione di una società più giusta necessariamente fondata sulla legalità e sulla fiducia nelle istituzioni.
Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)



Sostituto procuratore generale di Catanzaro nell’aprile del 2015 è stato eletto alla Procura nazionale antimafia.

Lavora con coraggio nei territori in cui la giustizia è pesantemente minacciata dalla ndrangheta.

Con uno straordinario sacrificio personale, pagando un prezzo altissimo per il suo impegno in difesa e per la promozione dei valori della legalità.

La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.

Premio Borsellino 2015 - 12 - Gentile Tony

Video con la premiazione di Tony Gentile, Premio Borsellino 2015 per la cultura.
Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)



Il suo obiettivo ha catturato l’immagine diventata la foto simbolo dell’antimafia e simbolo di questo Premio: forse la foto più famosa al mondo, quella di Falcone e Borsellino che si guardano e sorridono.
Con le sue foto e i suoi servizi di inchiesta scuote le coscienze.
Di certo scuote gli animi dei benpensanti dalla vita ovattata.

Il premio per la prima volta ad un fotografo perché le mafie si colpiscono e si battono in mille modi.

Tony Gentile riceve il premio per il suo impegno civile nel campo culturale che è stato già stato assegnato tra li altri a Giorgio Gaber, Enzo Iannacci, Fabrizio De Andrè, Dario Fo, Franca Rame, Francesca Comencini, Marco Bellocchio, Mario Monicelli.

Oggi a Tony Gentile e idealmente a quanti hanno il merito di mettere in comunicazione il genio, l’inventiva umana, con il necessario sguardo sul mondo, che spesso invece rimane, per gli artisti, una distratta incombenza.

La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.

Premio Borsellino 2015 - 11 - Iannacone Domenico

Video con la premiazione di Domenico Iannacone, Premio Paolo Borsellino 2015 per il giornalismo.
Per aver interpretato il bisogno della collettività che chiede diritti e sente il bisogno di una società fondata sui più alti valori.
Ispirandosi agli stessi principi che hanno animato la vita di Paolo Borsellino.
Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)



Il suo nome ed il suo volto è legato in modo inscindibile a trasmissioni Rai come Ballarò, W l’Italia, Presa Diretta.
Vince tre volte il Premio Ilaria Alpi nella sezione “miglior reportage italiano”.
Nel 2013 con I dieci comandamenti, su Rai 3, si cimenta per la prima volta nella conduzione.
Con il programma vince altre due volte il Premio Alpi.
Sempre con I dieci comandamenti ha vinto il premio come “migliore tv d’autore dell’anno”.

Il suo è anche il nostro concetto di giornalismo e di legalità.

Una legalità vera, quella che sta dentro il nome di Paolo Borsellino: non il vuoto legalismo dei benpensanti, il securitarismo che aggredisce i lavavetri ma è connivente con l’illegalità diffusa della politica e rimane silente e dunque complice davanti ai furti di Stato.

Interpretando il bisogno della collettività che chiede diritti e sente il bisogno di una società fondata sui più alti valori.

Ispirandosi agli stessi principi che hanno animato la vita di Paolo Borsellino.

La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.


Premio Borsellino 2015 - 10 - Feo Fabrizio

Video con la premiazione di Fabrizio Feo, Premio Borsellino 2015 per il giornalismo.
Per i suoi libri e i suoi articoli di denuncia da cui traspare uno straordinario impegno civile, un desiderio di giustizia sociale che si traduce in una coraggiosa e continua
Riprese e post produzione video di Vincenzo Cicconi (www.PacotVideo.it)




Giornalista di razza e autore di libri inchiesta.
Come il nostro amico Jo Marrazzo, che vogliamo ricordare premiandolo, crede che una informazione non asservita, una informazione di leale servizio alla collettività sia nell’etica del giornalismo, e prima ancora del giornalista.

Crede nell’importanza di una analisi puntuale, approfondita sulle mafie, la corruzione, le tante forme d’illegalità, sapendo bene che non dovrebbe esserci bisogno di mettere accanto alla parola “informazione” l’aggettivo “libera”.

Perché l’informazione o è libera o, semplicemente, non è informazione.



La giornata finale con la Cerimonia di Premiazione della 20° Edizione del Premio Borsellino si è svolta a Pescara il 7 novembre 2015 ed è stata presentata da Oscar Buonamano, coordinatore del Premio.